Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

Villa Anita  
è situata nella tranquilla e solare frazione di Oro e gode di una splendida vista sul lago e sui monti circostanti

orrido di bellano lago di como

Orrido di Bellano

L'Orrido di Bellano è una cascata situata in una gola nel comune di Bellano. La gola naturale si formò 15 milioni di anni fa, a causa dell'erosione delle acque del torrente Pioverna che, scolpendo il fondovalle, scavò un solco sempre più stretto e profondo che da Taceno raggiunge il Lario. 

E' visitabile grazie alla passerella ancorata alle pareti rocciose che percorre l'intera gola e all'impianto di illuminazione che permette nelle ore serali di godere di uno spettacolo molto suggestivo.

Lido di Bellano

"una vera e propria oasi di sole"

una graziosa spiaggia attrezzata con  bar sulle sponde del Lago di Como in cui è possibile godersi un giornata di relax in piena tranquillità. Il lido è dotato di piscina per chi non ama fare il bagno nel lago, ma che non vuole rinunciare al piacere di una bella nuotata.

qualche curiosità

Bellano sul lago di Como, dista un paio di chilometri da Varenna nella direzione di Colico, sorge su un promontorio, dove l'amplissimo panorama abbraccia la costa occidentale del lago, da Menaggio su fino a Dongo.

Famoso a Bellano è l Orrido, una gola naturale, formatosi dalle acque del torrente Pioverana, che per erosione, ha scavato una gola profonda nel tratto da Taceno in Valsassina e Bellano.

Bellano conobbe vicende drammatiche nel corso della storia, gli eserciti che dalla Valtellina volevano raggiungere la pianura padana percorrendo la Valsassina passavano a nord per Bellano e a sud per Lecco.

Intorno a Bellano avvennero scontri nel corso delle guerre fra Como e Milano (sec. XII), fra i Visconti e Venezia (1447), fra il Medeghino e gli Sforza (sec. XVI) e durante il passaggio dei Lanzichenecchi portatori della peste (1628).Per secoli il porto di Bellano è stato il più grande e importante di tutto il Lario.

Il figlio più illustre di Bellano è Tommaso Grossi (1790-1853), noto per i romanzi storici: Marco Visconti e I Lombardi alla Prima Crociata e per la stima che aveva di luiAlessandro Manzoni. Tra i personaggi contemporanei non possiamo dimenticare lo scrittore Andrea Vitali nato in paese nel 1956, vincitore del premio Bancarella con il romanzo La figlia del Podestà. Bellano è un polo culturale di primo ordine, qui ogni anno il comune organizza un festival lirico che nel mese di agosto attira centinaia di spettatori.

Numerose le chiese nelle frazioni sparse sui colli: il tempio più antico è S.

Nicolao (XIII sec.), ora sconsacrato ed utilizzato per mostre ed eventi culturali, segue La Parrocchiale dei Santi Nazaro e Celso dalla gotica facciata bianca e nera, sorta nel 1348 per opera di Giovanni Ugo di Campione e di architetti della Valle d' Intelvi.
Bellano è un ottimo punto di partenza per tante gite in Valsassina e nella Valle di Vendrogno, circondata dai dirupi della Grigna Settentrionale. 


Copyright Mercatini&Curiosità © Tutti i diritti sono riservati.